M&A in Veneto: analisi delle operazioni 2020

M&A in Veneto: analisi delle operazioni 2020

Nel corso del 2020 le operazioni di M&A concluse, che coinvolgono imprese della regione Veneto, sono state 82.

Come puoi vedere dal grafico sottostante è stato registrato un calo del 6% rispetto al 2019 in cui sono state concluse 87 operazioni, poche in confronto all’anno “boom” del 2018 quando le operazioni di M&A concluse sono state ben 110.

numero operazioni concluse M&A 2020

Ti potrebbe interessare anche: Analisi M&A in Veneto nel 2019

Analisi operazioni M&A concluse nel 2020

Delle 82 operazioni di M&A 2020 in cui sono state coinvolte imprese della regione Veneto, il 46.3% rappresenta imprese che sono state acquisite, il 36.6% società acquirenti e il 17.1% entrambe le “fazioni”.

Inoltre, secondo la tendenza semestrale del 2020, il calo del 6% rispetto all’anno 2019 è stato contenuto dal rimbalzo registrato nel secondo semestre 2020 con 48 deal chiusi, un +41.2% rispetto al primo semestre del 2020 in cui si sono conclusi appena 34 operazioni.

trend semestrale e sede società venete

Tra i settori di riferimento delle operazioni di M&A del 2020 troviamo nel gradino più alto del podio il settore dei prodotti industriali che ha riguarda oltre un quarto del totale delle operazioni, il 26.8%.

Con una percentuale del 15.9% invece, troviamo al secondo posto il settore dei servizi, mentre sul terzo gradino del podio, a parimerito con l’8,5% c’è il settore food & beverage e quello energy/utilities.

Settori di riferimento (2020)

Analisi delle società acquirenti ed acquisite in Veneto nel 2020

Nel 2020 sono 52 le operazioni di acquisizione di società venete che si sono concluse, con un 73% proveniente da società acquirenti italiane e un 27% di società provenienti dall’estero.

Un calo progressivo di operazioni di acquisizione di aziende venete da parte di soggetti esteri che nel 2018 era del 40% e nel 2019 del 35%.

Per quanto riguarda invece le società acquisite da aziende del Veneto nel 2020 troviamo un totale di 44 operazioni di cui 23% all’estero e 77% in Italia.

sede società acquisite e acquirenti venete

Operazioni M&A cross-border (2018-2020)

Nel 2020 sono aumentate le acquisizioni di “prossimità”, 58 rispetto alle 52 del 2019. 

D’altronde, la limitata possibilità di spostamento a causa del Covid ha ridotto il numero di operazioni con soggetti esteri, 24 rispetto alle 35 del 2019.

L’anno 2018 si riconferma l’anno “boom” con 44 operazioni in Italia e 66 cross-border.

Percentuale operazioni cross-border

Multipli EV/EBITDA (Mediana 2020)

Nel 2020 il multiplo mediano di valorizzazione delle imprese venete è pari a circa 8 volte l’EV/EBITDA [1].

Lo scostamento rispetto alla media nazionale (9,5) è in parte legato ai settori di riferimento operanti nella regione Veneto.

I prodotti industriali “tradizionali” esprimono multipli mediamente inferiori rispetto ad altri segmenti quali ad esempio il settore digitale e medicale che troviamo più alti nella regione lombarda rispetto a quella veneta.

Multipli EVEBITDA (mediana 2020)

[1] Rapporto tra il valore complessivo dell’impresa (Enterprise Value, o EV) – relativo quindi al valore effettivo pagato nella transazione, al lordo di eventuali debiti finanziari – e l’EBITD (Margine Operativo Lordo) riportato nell’esercizio in cui si è conclusa l’operazione.

Nota metodologia: sono state analizzate oltre 2.000 operazioni concluse e annunciate a mezzo stampa nel periodo 01.01.2020-31.12.2020 in Italia. Per ciascun acquirente e venditore è stato preso come riferimento l’indirizzo della sede legale: se avente luogo nella regione Veneto è stato conteggiato nella presente disamina. I parametri di valutazione (multipli) sono stati analizzati solo laddove disponibili pubblicamente.