Knowledge Management System: cosa sono e come utilizzarli al meglio

knowledge managemtn system immagine di copertina

Knowledge Management System: cosa sono e come utilizzarli al meglio

I Knowledge Management System non sono altro che software che aiutano la tua azienda nella gestione della conoscenza, la quale rappresenta uno degli aspetti fondamentali per l’organizzazione, l’efficienza e l’efficacia della tua impresa.

Ma cosa sono esattamente i KMS?

Come utilizzarli al meglio per la tua azienda?

Quale software scegliere?

Scopri insieme a me come muoverti nel mondo della gestione della conoscenza e quindi come sfruttarla al meglio per il tuo business.

Knowledge management

Knowledge Management: un passo indietro

Il Knowledge Management rappresenta il come viene gestita, organizzata e condivisa la conoscenza. Quindi, tutti quegli strumenti che ti aiutano a raccogliere, sviluppare e condividere le conoscenze tra le persone che fanno parte della tua azienda.

È diventato una disciplina vera e propria a partire dai primi anni Novanta del XX secolo e prima della rivoluzione digitale la gestione della conoscenza avveniva attraverso canali di comunicazione analogici e l’utilizzo delle biblioteche.

Il tutto è cominciato dal modello di trasformazione della conoscenza attraverso passaggi di stato da conoscenza tacita a conoscenza esplicita, ciò ha portato al concetto ad oggi conosciuto come conoscenza organizzativa.

Il processo viene definito “spirale della conoscenza” e prevede quattro passaggi di stato:

1.      Socializzazione: da tacita a tacita in persone diverse che interagiscono tra di loro;

2.      Esteriorizzazione: da tacita a esplicita attraverso la formalizzazione;

3.      Combinazione: da esplicita a esplicita tramite elaborazioni o trasferimenti di conoscenza

4.      Interiorizzazione: da esplicita a tacita attraverso apprendimento e assimilazione.

Knowledge Management System: cosa sono

Con l’avvento dell’era digitale e quindi con l’utilizzo di strumenti IT (Information Technologies) sono nati i Knowledge Management System.

Software che aiutano le aziende a catturare le competenze collettive, ad integrarle tra di loro per andare a migliorare la:

·        Comprensione

·        Collaborazione

·        Raggiungimento degli obiettivi

Tutte queste funzioni sono di natura e carattere sociale in quanto si basano sull’utilizzo di una conoscenza che è condivisa tra:

·        Dipendenti interni

·        Stakeholder

·        Partner

·        Fornitori

Quindi la portata di applicazione dei sistemi per la gestione della conoscenza è ampia e deve essere ben mirata.

Potrebbe interessarti: Scopri il valore della tua impresa, il tool rapido, intuitivo e gratuito per ottenere un’idea di quanto può valere oggi la tua azienda

Knowledge Management System per la tua base clienti

clienti

Una delle applicazioni della gestione della conoscenza più conosciute e che puoi vedere giornalmente è legata alla base clienti e quindi alla loro assistenza.

In questo caso il KMS ti aiuta a ridurre i costi di supporto e a migliorare l’esperienza complessiva del tuo cliente e il ROI (Return of Investment) di successo del cliente stesso.

Esistono diversi sistemi di gestione per la conoscenza da applicare alla tua base clienti, tutti hanno delle caratteristiche comuni, includono:

·        FAQ (una serie di risposte stilate dall’azienda alle domande che gli vengono poste più di frequente dai clienti)

·        Forum o community

·        Articoli e tutorial

·        Webinar

·        Programmi di formazione/istruzione

·        Casi studio

Tutto un insieme di strumenti che facilitano il cliente in tutte le fasi del funnel di vendita: prima conoscenza del prodotto, approfondimento e infine l’acquisto.

Leggi anche: Trend nei settori dei servizi digitali/online

Pigro: il software italiano per la gestione della conoscenza

Pigro software

Pigro nasce nel 2015 da Nicolò Magnanini che ha inventato l’algoritmo e da Armando Fontana Daniele Galvani che hanno adottato un innovativo metodo statistico ala base della creazione degli AI-chatbot.

Nel 2016, grazie a Stefano Marzani la tecnologia Pigro entra nel mercato degli Assistenti Virtuali e si identifica quindi come un valido strumento per ottimizzare i progetti di Customer Service ed Help Desk.

Nel 2019 il team realizza che Pigro ha il potenziale per andare oltre l’identificazione di chatbot e che avrebbe potuto aiutare le aziende nel risolvere il problema del Knowledge Management meglio delle tecnologie già presenti sul mercato e quindi Pigro inizia a diffondersi nel mercato italiano come strumento per la gestione delle conoscenze aziendali.

Inoltre, a gennaio 2021 Pigro ha partecipato al CES (Consumer Electronics Show) di Las Vegas, la prima edizione completamente digitale della storia, facendo parte dell’artificial intelligence.

Quindi Pigro in sostanza trova il contenuto corretto all’interno delle knowledge base aziendali ed estrae una risposta precisa e puntuale.

Infatti, il loro motto è: Be Lazy, Ask Pigro.

Scopri maggior informazioni su Pigro cliccando qui.

I Knowledge Management System, quindi, devono essere e diventare uno strumento presente all’interno della propria azienda per migliorare la sua efficacia ed efficienza sia per i dipendenti interni che per la propria base clienti.

 

Se non sai quale software scegliere o non sai come sfruttare la gestione della conoscenza pe la tua azienda contattaci pure, il team di Impronta è a tua disposizione.

 

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento